Rifugio Crete Seche - Bionaz - Aosta Valley Rifugio Crete Seche - English VersionRefuge Crete Seche - Version Francais NL version Rifugio Crete Seche - Versione Italiana

 

Sci alpinismo >> Becca Rayette o Bec d’ Epicoun | Rifugio Crête Sèche - Bionaz - Valle d'Aosta

Home Page >> Sci alpinismo >> Becca Rayette o Bec d’ Epicoun

Becca Rayette o Bec d’ Epicoun

Sci alpinismo >> Becca Rayette o Bec d’ Epicoun | Rifugio Crête Sèche - Bionaz - Valle d'AostaE’ tra le gite sci alpinistiche più impegnative che si possano trovare con partenza dal rifugio Crête Sèche. E’ da affrontare in primavera con condizioni di buona stabilità del manto nevoso. Il tratto finale per raggiungere la vetta (circa 80 m) si svolge su roccia con un passaggio di 3 grado. Il pendio che porta alla spalla sotto la vetta è esposto a Nord e vista la quota per gran parte dell’ inverno la neve è farinosa. L’ unica nota negativa è che dal Colle di Chardoney bisogna scendere circa 150 m che logicamente quando si effettuerà il percorso in senso inverso per tornare al rifugio saranno da percorrere in salita.


La salita alla Becca Rayette

Sci alpinismo >> Becca Rayette o Bec d’ Epicoun | Rifugio Crête Sèche - Bionaz - Valle d'AostaDal rifugio (2410 m) si prosegue lungo il tracciato del sentiero estivo fino al Plan de la Sabla (2610 m) . Si attraversa il pianoro tagliandolo in diagonale da destra verso sinistra e poi si prosegue dritti verso il confine con la Svizzera dove si vede anche in inverno un grosso cippo di confine fatto con le pietre. Raggiunto il cippo al Colle di Crête Sèche (2899 m) si prosegue lungo la dorsale di confine in direzione est per poi prendere un’ altra comoda dorsale che si trova centrale nella piccola valle che sale al Colle di Chardoney. Quest’ultima comoda dorsale guida lo sci alpinista fino al Colle di Chardoney (3185 m) dal quale si è obbligati a scendere circa 150 m per poi attraversa il ghiacciaio d’ Epicoun tenendosi un po sulla destra e facendo un semicerchio che segue la dorsale sulla destra fino raggiungere lo sperone roccioso che scende dalla parte più bassa della dorsale della Rayette e si infila evidente nel ghiacciaio che stiamo attraversando. Si prosegue sotto lo sperone e dopo averlo aggirato si sale sul ripido pendio che lo fiancheggia fino a raggiungere la spalla. Quest’ ultimo tratto descritto è ripido ed in alcuni casi si è obbligati a calzare i ramponi. Raggiunta la spalla si prosegue verso la vette sullo spartiacque che diventa sempre più inclinato fino a raggiungere le rocce sotto la vetta. Tolti gli sci si percorrono gli ultimi 80 m su roccia (un passaggio di terzo grado) e si arriva in vetta. Chi non è abituato a questo tipo di terreno è meglio che porti con se due spezzoni di corda da abbandonare nel caso volesse calarsi in doppia. La discesa viene fatta sullo stesso itinerario di salita.
Le informazioni sulle condizioni del manto nevoso si possono chiedere a Daniele al rifugio Crête Sèche.

Sci alpinismo >> Becca Rayette o Bec d’ Epicoun | Rifugio Crête Sèche - Bionaz - Valle d'Aosta Sci alpinismo >> Becca Rayette o Bec d’ Epicoun | Rifugio Crête Sèche - Bionaz - Valle d'Aosta

  Rifugio Crête Sèche - Bionaz (AO)    P.IVA: 01095680078
Mobile Phone +39 3470330713      Credits by Luca Turrin